Cosa succede al Knos?

Da ilina a Via Leuca
dal 26 agosto al 28 settembre 2012

Da Žilina a Via Leuca

Le Manifatture Knos a Žilina

Lì dove il consumismo ha preso il posto del comunismo, dei passeggeri scendono da un treno che un tempo deportava il popolo ebraico ad Auschwtiz ed entrano in una strana stazione a prendere un caffé. È Stanica, un centro culturale indipendente situato in una vecchia stazione abbandonata nella città di Žilina, in Slovacchia, che appartiene alla rete internazionale Trans Europe Halles. La rete ha sostenuto un progetto europeo, Engine Room Europe, con il quale sono stati finanziati workshops in tutta Europa, nei centri appartenenti alla rete: dal workshop sull'ecosostenibilità dell'Ufa-Fabrik al workshop di Stanica, dedicato all'originalità dei processi che hanno portato alla nascita dei centri culturali indipendenti mediante la riqualificazione di spazi abbandonati.

In questa sede, le Manifatture Knos sono state invitate a presentare la loro esperienza, insieme ad altri sei centri culturali d'Europa: il Mekgweg di Amsterdam, l'Antic Teatre di Barcellona...
Il workshop è durato una settimana, dal 5 all'11 agosto, e vi hanno partecipato architetti, grafici, artisti, curatori provenienti da diversi paesi dell'Europa (dalla Bielorussia alla Macedonia, dalla Repubblica Ceca alla Finlandia).
Durante il giorno dedicato alle Manifatture Knos, Michele Bee e Maurizio Buttazzo con Juri Battaglini del LUA (Laboratorio Urbano Aperto), hanno presentato anche il progetto di Via Leuca (di seguito descrizione della nuova fase), che riflette la modalità con la quale le Manifatture Knos intendono operare nella propria città.
I materiali, le storie, le immagini raccolte durante il workshop saranno pubblicati in un libro curato da Stanica, che sarà un utile strumento per chi vuole iniziare esperienze simili.



Via Leuca - Fase 2

Prosegue con successo il programma di rigenerazione urbana del quartiere Leuca di Lecce, con la pubblicazione del bando per partecipare alla seconda fase del progetto.
Il programma è stato avviato nel 2009 dal Comune di Lecce, in collaborazione con il Laboratorio Urbano Aperto (LUA) e le Manifatture Knos, e ha visto la partecipazione di numerose associazioni che hanno lavorato insieme agli abitanti del quartiere, per una progettazione partecipata degli interventi di riqualificazione.
La prima fase del progetto ha coinvolto 13 associazioni che hanno ideato progetti in diversi ambiti, finanziati con 15.000 euro ciascuno. Attualmente questi progetti sono tutti cantierizzati e per Ottobre è prevista la fine dei lavori e la presentazione pubblica alla città.
Questo secondo bando riguarda ulteriori interventi di riqualificazione e interesserà l’intera via Leuca fino a Porta San Biagio. Il bando è destinato ad almeno 15 idee progettuali, con un finanziamento massimo di 20.000 euro ciascuna onnicomprensivi. 
Le idee possono abbracciare vari campi, dal teatro al cinema, dai progetti per categorie svantaggiate a idee sul verde e la gestione di spazi presenti nel quartiere.
Il bando “Asse commerciale e verde attrezzato. Secondo stralcio della rete ecologica relativa al Quartiere Leuca”, rivolto ad organismi privati senza fine di lucro, è consultabile sulla pagine del Comune di Lecce e scadrà il prossimo 28 Settembre.

Per tutte le informazioni basterà collegarsi con il sito del Comune di Lecce.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter